Regolamento Acqua Volley

FESTA DELLO SPORT 2018 – LOMAGNA

TORNEO DI PALLAVOLO IN ACQUA

REGOLAMENTO

 

  1. Il comitato organizzatore del torneo che esprime parere vincolante e insindacabile su qualsiasi controversia è composto dai signori: Stefania Casturà, Roberto Formenti e Fabio Sala.
  2. Non si accettano e/o non saranno ritenuti validi reclami e/o ricorsi tendenti a modificare il risultato finale ottenuto sul campo, né durante lo svolgimento né a conclusione del torneo.
  3. In caso di cattivo tempo, a giudizio del comitato organizzatore, il torneo potrà essere sospeso e/o rinviato, anche previo consulto con le squadre partecipanti.
  4. L’organizzazione declina ogni responsabilità civile e/o penale verso persone e cose che si verificassero prima, durante o dopo lo svolgimento della manifestazione.
  5. L’iscrizione è considerata come attestazione di idoneità fisica e, dato il carattere non competitivo della manifestazione sportiva, l’organizzazione non è tenuta a richiede il certificato medico di buona salute.
  6. Dichiarazione di responsabilità: la volontaria iscrizione e partecipazione è considerata come tacita dichiarazione di idoneità fisica del partecipante in rispetto della normativa prevista dal D.M.28/0271983 sulla tutela sanitari per l’attività non agonistica, liberando gli organizzatori dal richiedere il certificato medico di buono stato di salute e sollevando l’Organizzazione da ogni responsabilità civile e penale per quanto possa accadere ai partecipanti prima, durante e dopo lo svolgimento del torneo.
  7. Il COMITATO ORGANIZZATORE DECLINA OGNI RESPONSABILITA’ A PERSONE E COSE DURANTE E DOPO LO SVOLGIMENTO DELLA MANIFESTAZIONE.
  8. All’atto dell’iscrizione il presente regolamento è accettato a tutti gli effetti sottoscrivendolo. Il responsabile di ogni squadra si impegna inoltre a farlo rispettare.

 

IN CAMPO

  1. Le squadre possono essere composte fino ad un max di 10 giocatori, di cui 5 in campo.
  2. Dei 5 giocatori in campo almeno 2 devono essere di sesso femminile.
  3. Un comportamento non corretto farà scattare l’espulsione diretta.
  4. I giocatori devono indossare scarpe da ginnastica a suola liscia.
  5. E’ vietato indossare oggetti che possono procurare ferite ad altri giocatori.
  6. I compagni di squadra possono comunicare tra loro durante l’incontro e con l’arbitro quando la palla si trova fuori dal gioco.
  7. Se una squadra si rifiuta di giocare o si presenta con un ritardo superiore ai 10 minuti perde l’incontro con il punteggio di 0-25.
  8. Una squadra dichiarata incompleta perde l’incontro.
  9. Sono concessi un massimo di 3 min. per il riscaldamento.
  10. Sono previsti falli di rotazione.
  11. L’ISCRIZIONE È APERTA A TUTTI COLORO CHE HANNO COMPIUTO 14 ANNI. I MINORENNI DEVONO CONSEGNARE L’APPOSITO MODULO CONTROFIRMATO DAI GENITORI.

 

IL TORNEO

  1. Il torneo si svolgerà al raggiungimento minimo di 8 squadre iscritte. Saranno ritenute valide tutte le iscrizioni giunte entro e non oltre il 10 giugno.
  2. L’iscrizione al torneo avviene con il pagamento della quota di 80€ a squadra. La quota di iscrizione non è rimborsabile in caso di mancata partecipazione.
  3. In caso di rinvio dell’intero torneo, sarà comunicata la data di recupero e la quota di iscrizione sarà tenuta valida.
  4. Il torneo avrà inizio alle ore 10:00, con ritrovo di tutte le squadre partecipanti alle ore 9.30.
  5. Le partite del torneo seguono ordine ed orari secondo il tabellone pubblicato sul sito www.festasportlomagna.it due giorni prima della data di inizio torneo.
  6. Saranno premiate le squadre finaliste: 1° posto con coppa e cena per 10 persone – 2° posto con 10 ingressi alla piscina di Merate.
  7. Ogni squadra dovrà mettere a disposizione un arbitro che arbitrerà la partita precedente a quella della propria squadra.

 

IL GIOCO

  1. L’incontro si svolge a tempo: un match dura 12 min., a metà incontro si effettua il cambio campo.
  2. Alla squadra vincitrice al fischio dell’arbitro vengono assegnati 2 punti; se il risultato è in parità viene assegnato un punto a testa. Nelle fasi finali chi vince passa il turno, in caso di parità si assegna un punto con un’ulteriore giocata.
  3. La palla è dentro quando tocca l’acqua all’interno delle linee perimetrali e quando ritorna in campo rimbalzando sulle linee medesime. Se la palla tocca le linee perimetrali e cade fuori dal campo è considerata fuori.
  4. La palla è fuori quando:
    a) va completamente fuori dal campo
    b) esce dopo aver toccato le linee perimetrali c) tocca le bande, i pali, la rete oltre le bande d) tocca un oggetto fuori dal campo.
  5. La zona di battuta si trova a ridosso della parete di fondo campo, per tutta la sua lunghezza. 6. La battuta è valida anche quando tocca la rete e cade nel campo avversario.
  6. La squadra che riceve o difende ha diritto ad un massimo di 3 tocchi per rinviare la palla nel campo avversario.
  7. Il giocatore non può colpire la palla due volte consecutivamente tranne che in caso di muro.
  8. La palla può essere colpita con qualsiasi parte del corpo in modo netto, non trattenuta o accompagnata.
  9. Qualsiasi infrazione contro la rete (mani / corpo / maglia etc.) verrà sanzionata con un punto ed il cambio palla.
  10. Il giocatore a muro può porre le mani oltre la rete purché non interferisca con il gioco della squadra avversaria, cioè non può toccare la palla oltre la rete fino a che il giocatore della squadra avversaria non ha effettuato una conclusione offensiva.
  11. Non è consentito fare muro sulla battuta avversaria.
  12. E’ consentito chiedere 2 time-out per squadra della durata massima di 30 secondi ciascuno.
  13. E’ consentito fermare il gioco per l’infortunio di un giocatore.
  14. In base a cattiva condotta è possibile prendere provvedimenti da parte dell’arbitro nei confronti di un giocatore: a) richiamo semplice; b) ammonizione e la squadra viene penalizzata con la perdita di uno scambio; c) espulsione definitiva (il giocatore viene allontanato dalla partita e dalle successive a discrezione del comitato organizzatore) e la squadra viene penalizzata con la perdita di uno scambio.
  15. I giocatori sono tenuti ad accettare le decisioni degli arbitri, ricordando che non si tratta di arbitri federali, e sono tenuti ad accettare lo spirito sportivo e di sana competizione di tutta la manifestazione.